Sei in Home - Windows 10


Privacy e windows 10

La nuova politica sulla privacy Microsoft, entrata in vigore il 1° agosto 2015, ha creato molte perplessità. Microsoft, comunque, non nasconde le proprie intenzioni.

All'accusa che Windows 10 (in generale) genera flussi di informazioni tra i prodotti Windows e i server della Microsoft, quest'ultima ha risposto che lo scambio di dati in oggetto serve solo a facilitare il processo di aggiornamento costante di Windows e che gli utenti possono scegliere come gestire i dati e cambiare le impostazioni.

Chi visualizza le informazioni diagnostiche e sull'utilizzo raccolte tramite il feedback e la diagnostica? Microsoft può consentire ai propri dipendenti, collaboratori, fornitori e partner di accedere a parti rilevanti delle informazioni raccolte, ma essi sono autorizzati a utilizzare le informazioni esclusivamente per ripristinare o migliorare i prodotti e i servizi Microsoft o il software e l'hardware di terze parti progettati per l'uso con prodotti e servizi Microsoft.

Se durante l'installazione di windows 10 usiamo le impostazionirapide sappiate che si autorizza ad inviare diversi dati a Microsoft.

In particolare sulla privacy con windows 10 (by Microsoft):

1 - Windows10 raccoglie informazioni allo scopo di offrire un funzionamento migliore del prodotto: ...Come avviene per tutti i servizi moderni con i relativi vantaggi offerti, occorre necessariamente raccogliere alcuni dati e usarli in modo affidabile ...

2 - Sei tu ad avere il controllo delle tue informazioni e la possibilità di stabilire quali dati vengono raccolti: ... Con Windows10 sei tu ad avere il controllo, grazie alla possibilità di scegliere come vengono usate le informazioni per la personalizzazione dei servizi e delle esperienze...

Sul punto 2, infatti, puoi attivare o disattivare ogni opzione in qualsiasi momento andando in "Impostazioni". E', comunque, utile consultare le FAQ ufficiali

Chi, quindi, volesse ridurre al minimo le informazioni scambiate da Windows 10 con i server remoti, può usare due strade:

La prima strada consiste nel rivedere le impostazioni sulla privacy di Windows 10, la seconda strada si basa sull'uso di tool automatici.

Possiamo anche bloccare alcuni indirizzi remoti (vedi ilwebmaster21) usati per la telemetria aggiungendo una serie di righe addizionali nel file HOSTS di Windows 10 (facile da fare).



Opzioni... privacy

Per modificare le varie opzioni, è sufficiente premere sul pulsante delle notifiche, vicino all'orologio. Quindi scegliere (in basso a destra) "tutte le impostazioni" > Privacy

Altrimenti digitare "Impostazioni" nella casella di ricerca posta a destra del pulsante Start di Windows 10, e scegliere l'icona Privacy (immagine).

In linea di massima disabilitiamo ogni pulsante che invia informazioni.

Generale: Tutto disattivato (consigliato)

Posizione: Disattivare (consigliato). Modificare in "rilevamento della posizione disattivato per questo dispositivo" (immagine).

Fotocamera, Microfono, Riconoscimento vocale, Info account, Contatti, Calendario, Messagistica, Radio, App in background: tutto disattivato (consigliato).

Altri dispositivi: Possiamo lasciare attivato solo USB DISK 2 il resto disattivato (consigliato).

Feedback e diagnostica. Modificare i parametri di windows (consigliato): Deve richiedere il mio feedback = mai e invia i dati sul tuo dispositivo = Di base ( immagine).

Sensore Wi-Fi: (nella scheda rete e internet. Presente solo solo nei computer con wi-fi) disattivare i due pulsanti.

Con queste impostazioni, puoi scegliere di connetterti automaticamente alle reti aperte consigliate o a quelle condivise dai tuoi contatti.

Le impostazioni dettagliate per un'app specifica potrebbero essere disponibili all'interno di tale app

  • Per usare Sensore Wi‑Fi, è necessario avere effettuato l'accesso con il tuo account Microsoft.

  • Sensore Wi‑Fi è disponibile in Windows10, ma non nelle versioni precedenti di Windows.

  • Sensore Wi-Fi non è disponibile in tutti i paesi.

Tutte le risposte sul sensore WI-FI sulla pagina specifica della Microsoft.

Ora torniamo nella pagina di impostazioni e scegliamo:

Aggiornamento e Sicurezza > Opzioni avanzate > Scegli come installare gli aggiornamenti > modificare la casella scegliendo: Notifica per la pianificazione del riavvio

Poi selezionare Scegli come recapitare gli aggiornamenti e nella scheda Aggiornamenti da più posizioni mettere il pulsante su disattivato.

Ora andiamo su Windows Defender e disattiviamo tutto. Installiamo un antivirus di terze parti (un antivirus a pagamento. Tra quelli free consigliamo 360 total security).

Esistono tool automatici per sistemare tutte le opzioni di privacy di Windows 10 e bloccare la raccolta di informazioni. Alcuni software: Windows Privacy Tweaker (consigliato anche se in inglese. Facile da usare: verde disabilitato, Rosso abilitato), O&O ShutUp 10 (ottimo), Destroy Windows 10 Spying (per esperti), DoNotSpy10, Skynet Control (ilwebmaster21), Shut up 10, Spybot Anti-Beacon, etc.


Estratto sulla privacy...

Dati personali raccolti da Microsoft: ...Alcuni di questi dati sono ottenuti registrando l'interazione dell'utente con i servizi Microsoft, ad esempio utilizzando tecnologie come cookie e ricevendo report di errori o dati di utilizzo da software in esecuzione sui dispositivi dell'utente

Modalità di utilizzo dei dati personali: ... , Microsoft non utilizza le informazioni presenti nella posta elettronica, nelle chat, nelle videochiamate, nelle caselle vocali dell'utente oppure documenti, foto o altri file personali dell'utente per proporgli annunci pubblicitari mirati... (nota personale: quindi può leggerli e potrebbe utilizzarli)

Motivazioni della condivisione dei dati personali: ... Microsoft condivide i dati personali con il consenso dell'utente o in base alle esigenze per completare transazioni o fornire un servizio richiesto o autorizzato dall'utente. Microsoft inoltre condivide dati con società affiliate e filiali controllate da Microsoft, con fornitori che lavorano per suo conto, se richiesto dalla legge o in risposta a procedimenti legali, per proteggere i propri clienti, per proteggere vite umane, per mantenere la sicurezza dei servizi Microsoft e per proteggere i diritti o la proprietà di Microsoft

Modalità di accesso e controllo dei dati personali dell'utente: ... L'utente può visualizzare o modificare i propri dati personali online da diversi servizi Microsoft. Inoltre, può scegliere le opzioni relative a raccolta e utilizzo dei dati da parte di Microsoft. Le modalità di accesso o controllo dei dati personali dipendono dai servizi in uso. L'utente può sempre decidere se ricevere e-mail, SMS, chiamate telefoniche e lettere via posta promozionali da Microsoft. Può interrompere la ricezione di inserzioni basate sugli interessi da parte di Microsoft, dalla pagina di cancellazione.

Cookie e tecnologie simili: ... I cookie permettono a Microsoft, tra le altre cose, di memorizzare le preferenze e le impostazioni dell'utente...Le app Microsoft sfruttano altri identificatori, come ad esempio l'ID annunci in Windows, per scopi simili... Microsoft può anche utilizzare i Web beacon per consegnare i cookie e raccogliere dati su utilizzo e prestazioni dei servizi. I servizi Microsoft possono includere Web beacon provenienti da provider di servizi terze parti.

L' utente ha possibilità di scelta sui dati raccolti da Microsoft. Quando vengono richiesti i dati personali, può rifiutare. Qualora non si forniscano tali dati necessari ai servizi, alcune funzionalità o servizi potrebbero risultare inutilizzabili.

Aggiornato: 5 Febbraio, 2016


diversi-schermi XHTML 1.1 valid css valid eXTReMe Tracker