Sei in Home - Windows


Wi Fi ottimizzare

Wi Fi Wi-fi e' la tecnologia che collega i computers o uno smartphone (provvisti di antenna e hardware WiFi) ad internet e ad altri dispositivi tramite segnali radio sostituendo i cavi.

Una rete locale senza fili si chiama WLAN: Wireless Local area Network. Niente più tracce da scavare, fili da depositare, muri da bucare, con le WLAN l'utente sarà libero di connettersi dove e quando vuole.

Ma spesso il nostro Wi Fi è lento o poco prestante. In un precedente articolo avevamo parlato delle possibili cause.

E' sempre meglio usare un router di ultima generazione prima di provare le varie soluzioni. I costi potrebbero essere inferiori e i risultati migliori (router con tecnologia 802.11ac).

Ora parliamo dei rimedi per migliorare il nostro segnale.

Stabilire la potenza del segnale wi fi

Dobbiamo trovare i punti della nostra casa dove il segnale è più debole.

- Prendiamo il nostro portatile e il software Ekahau HeatMapper.

- Prendiamo la piantina della nostra casa e riportiamola (usiamo lo scanner) nel nostro computer. Altrimenti disegniamo sul computer approsimativamente la nostra casa.

- Installiamo il software Ekahau e attiviamo il Wi Fi. Scegliamo se lavorare con una mappa o solo con la griglia (I don't have a map image). Disattiviamo la funzione di aiuto.

- Localizzato il punto dove siamo sulla piantina, facciamo un click. Apparirà un punto verde. Spostiamoci lentamente all'interno della nostra casa e fissiamo altri posizioni con un click (cercate anche gli angoli della casa). Ricordarsi di andare in tutte le stanze della casa. Più punti fissate più precisa sarà la mappa del segnale Wi Fi. Abbiamo circa 15 minuti pre tracciare tutto il percorso.

- Alla fine del percorso, Click con il tasto destro, sull'immagine a video. Vedrete apparire una mappa della vostra casa con diversi colori:

verde = segnale buono

arancione = segnale mediocre

rosso = segnale scarso

Ora che abbiamo stabilito la potenza del segnale possiamo...

Soluzioni

1 - spostare il router in altra posizione e ripetere la nostra mappa per vedere se il segnale migliora. Spesso le interferenza di varia natura possono ridurre il segnale.

2 - Cambiare il canale di trasmissione: entrare nel menu di impostazioni del router (leggere il manuale del router) e nella voce, generalmente, WLan canale di tasmissione, attivare la funzione di ricerca automatica per il miglior canale.

2 - Ripetitore di segnale (spesa 50/90 euro): da usare quando non migliora la prima soluzione e solo in alcune zone della casa il segnale è debole. Va inserito nella presa elettrica tra il router e il ricevitore. Di fatto, il ripetitore crea un ponte tra il router e il notebook mantenendo il segnale ottimale.

Il ripetitore riceve il segnale dal router e poi deve trasmetterlo al notebook/smartphone. Ogni tanto ci saranno delle brevi pause. Quindi la soluzione migliore è collocare il ripetitore, generalmente, tra il router e il notebook altrimenti avremo un calo di flusso dati.

spesso il router e il ripetitore hanno la stessa password e usano lo stesso nome di rete: il notebook / smartphone avrà difficoltà a stabilire se collegarsi al router o al ripetitore. Possiamo usare nomi e password diversi. Spesso questi apparecchi mantengono in memoria la rete dove si sono loggati la prima volta (ovviamente quella del router). Soluzione: Proviamo ad attivare brevemente la ricerca per la WLan o cambiare manualmente il nome della rete.

3 - Adattori Powerline (80/ 150 euro): ovvero usare la rete elettrica per bypassare gli ostacoli. Di fatto inseriamo un adattatore al nostro router per far si che il segnale viaggi sulla rete elettrica di casa. Una volta, esistevano solo adattatori da usare con la rete attraverso cavi LAN, oggi, essi creano una propria rete.

Ci vogliono due adattatori powerline: uno sul router e uno collocato dove vogliamo come si vede anche in figura.




diversi-schermi XHTML 1.1 valid css valid eXTReMe Tracker